Sostenibilitá

mare_angeloparodi

IL NOSTRO IMPEGNO CONCRETO

 La sostenibilità


Nel settore ittico, la responsabilità sociale d’impresa si accompagna in maniera inscindibile al tema della sostenibilità, intesa come la capacità delle generazioni presenti di esercitare la pesca e le altre attività correlate senza compromettere la medesima possibilità per le generazioni future, ovvero in modo da soddisfare gli obiettivi di efficienza economica, equità sociale e tutela ambientale nel breve, medio e lungo termine.

A partire dalla seconda metà del secolo scorso l’impiego sempre più diffuso di alcuni strumenti e tecniche particolarmente invasive hanno messo in pericolo l’ecosistema e la varietà delle specie marine in modo irrimediabile. In questo ambito, dunque, i tradizionali principi etici e professionali si arricchiscono di ulteriori elementi riguardanti il controllo etico della filiera produttiva, finalizzato ad accertare la sostenibilità delle attività di pesca.

Perché estinto l’ecosistema marino si estinguerebbe anche l’intero settore ittico.

Screen Shot 2018-04-06 at 17.20.26
Screen Shot 2018-04-06 at 17.21.20

 

LA SOSTENIBILITA’ DELLA PESCA

 Aree e metodi di pesca

Icat Food e quindi Angelo Parodi non acquista tonno, né altri prodotti ittici, provenienti dalle riserve marine del Pacifico o da altre riserve e aree protette individuate dagli Stati costieri .

Nei processi di approvvigionamento consideriamo fondamentale l’impiego di metodi e attrezzature di pesca selettivi e sicuri affinché siano minimizzate le catture accidentali di pesci immaturi e di altre specie. Reputiamo prioritaria la tutela dell’ambiente marino, affinché siano preservati il patrimonio naturale e la biodiversità delle acque e dei fondali.

Tutela delle risorse marine e delle specie a rischio

Favoriamo la presenza di osservatori internazionali indipendenti a bordo delle navi dei nostri fornitori e non acquistiamo specie ritenute a rischio di estinzione.

Trattiamo solo con fornitori che:
– promuovono misure per ridurre gli scarti e gli scarichi in mare;

  • favoriscono il rispetto dei divieti di pesca e delle moratorie;
  • appoggiano l’introduzione di una limitazione della capacità di pesca, in modo che sia proporzionale alla naturale capacità di rinnovarsi delle risorse ittiche;
  • promuovono la presenza di osservatori internazionali indipendenti a bordo delle navi, per evitare qualunque tipo di irregolarità.

 

Qualità e sicurezza

Salvaguardiamo e miglioriamo costantemente la qualità dei nostri prodotti attraverso una selezione accurata delle materie prime e un’attenzione costante alla salute e alla sicurezza delle lavorazioni e dei prodotti stessi.

Siamo impegnati direttamente sui controlli fisici, chimici, bio-chimici e organolettici dei nostri prodotti finiti per testarne la qualità e la sicurezza alimentare, ma siamo anche impegnati indirettamente: il 100% dei nostri fornitori effettua controlli fisici, chimici, bio-chimici e organolettici sulle materie prime principali (risorse ittiche) per testarne la qualità e la sicurezza alimentare.

Tutti i nostri fornitori applicano rigorosi standard per la sicurezza alimentare previsti dalle normative vigenti. L’86% di loro va oltre gli obblighi legge, ottenendo una serie di certificazioni sulla sicurezza alimentare che hanno lo scopo  di rendere il prodotto ittico finale ancora più sicuro e qualitativamente elevato.
Tra le certificazioni ottenute, spiccano:
– la certificazione HACCP, per l’adozione di misure idonee per la prevenzione dei rischi per la sicurezza alimentare;

  • la certificazione ISO 22000, per il miglioramento dei sistemi di gestione dell’igiene e della sicurezza;
  • la certificazione BRC e lo standard IFS, per garantire che i prodotti siano realizzati nel rispetto di una serie di standard qualitativi e favorire un’efficace selezione dei fornitori.

 

Riduzione dell’impatto ambientale

Icat Food e Angelo Parodi sono impegnate a rendere la filiera produttiva maggiormente attenta al proprio impatto ambientale, impegnandosi affinché la supply chain migliori il proprio approccio alla gestione delle attività per la tutela dell’ecosistema e dei territori di riferimento. I nostri fornitori sono già attivi in tal senso:

  • più della metà (58%) compie azioni per razionalizzare l’utilizzo delle risorse energetiche e utilizzare materiali riciclabili;
  • l’80% ha posto in essere strategie e azioni per promuovere le fonti energetiche rinnovabili;
  • il 74% sta riducendo le emissioni di gas serra e sta riducendo e/o riutilizzando gli scarti di produzione;
  • più della metà (53%)riutilizza l’acqua all’interno del processo produttivo;
  • l’84% realizza la raccolta differenziata e ricicla i rifiuti;
  • il 58% sta elaborando strategie e azioni per ridurre gli imballaggi.

FILIERA SOSTENIBILE

Selezione e controllo fornitori

Consideriamo prioritario e di fondamentale importanza tutelare la sostenibilità dei nostri prodotti attraverso un rigoroso e strutturato processo di selezione e monitoraggio etico, sociale e ambientale dei nostri fornitori, e attraverso la costante condivisione con loro dei principi, delle politiche e delle azioni per la promozione dell’approvvigionamento sostenibile.  Ogni fornitore è selezionato attraverso un’apposita procedura basata su schede di valutazione della propria sostenibilità, monitorato dalla nostra azienda e spronato a migliorare gli aspetti più critici della sua attività, secondo un preciso piano temporale.

La generazione di valore condiviso.

Lo sviluppo di una filiera sostenibile contribuisce a generare valore condiviso e diffuso presso tutti gli attori della catena di fornitura, generando ritorni economici, sociali e ambientali positivi presso le comunità locali in cui operano i nostri partner.
Dall’assunzione di manodopera locale al rifiuto di qualsiasi forma di discriminazione; dalla promozione della libera associazione alla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori, la nostra azienda promuove un modello di sviluppo sostenibile teso a generare impatti economici, sociali e ambientali positivi per le comunità locali in cui operano i fornitori e per i loro lavoratori.