Nasi Goreng con sardine di Sabrina

Il riso saltato è un piatto piuttosto diffuso nella cucina asiatica, spesso è un modo per riutilizzare il riso bollito avanzato, che viene arricchito con verdure, uova, carne.
In questa versione ho pensato di aggiungere del pesce, utilizzando delle sardine all’olio extravergine d’oliva, che ben si sposano con il sapore conferito al piatto dalla pasta di gamberi.
Potendo cuocere il riso in anticipo, il piatto diventa anche molto comodo, poiché avendo tutti gli ingredienti già pronti saranno necessari non più di 10 minuti per ottenere il piatto finito.

Ingredienti per 4 persone:

– 400 g di riso basmati
– 100 g di germogli di soia
– 4 cipollotti
– 2 cucchiai di olio vegetale dal sapore neutro, come ad esempio la soia
– 4 cucchiai di salsa di soia
– 2 confezioni da 120 g di sardine all’olio extravergine d’oliva Angelo Parodi

Spezie e aromi:
– 8 peperoncini rossi piccoli oppure 4 lunghi
– 4 spicchi d’aglio
– un pomodoro medio
– 3 cipolle rosse
– un cucchiaio coriandolo
– un cucchiaino di pasta di gamberi
– un cucchiaino di sale
– un cucchiaino di zucchero

 

Realizzazione

Cuocete il riso in acqua bollente, non salata, scolatelo e fatelo raffreddare completamente.
Potete benissimo prepararlo la sera precedente e conservarlo in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.
Tritate la cipolla, l’aglio, i peperoncini, unite il coriandolo precedentemente ridotto in polvere, e il pomodoro tagliato a dadini, unite la pasta di gamberi, il sale e lo zucchero.
In un tegame fate saltare gli aromi in alcuni cucchiai d’olio, aggiungete la salsa di soia, e cuocete per alcuni minuti.
Unite, quindi, il riso, fatelo saltare a fiamma vivace e alla fine aggiungete i germogli, il cipollotto tritato, avendo cura di conservarne un po’ della parte verde per la decorazione finale, e le sardine tagliate a pezzetti.
Cuocere brevemente, giusto il tempo necessario affinché i sapori si amalgamino tra di loro. Cospargete la superficie con un po’ di cipollotto tritato e servite il piatto caldo oppure tiepido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *